Domenica a Siderno iniziativa di McDonald's a tutela dell'ambiente

Pubblicato il 10 ottobre 2022 • Ambiente , Comune

Domenica 16 Ottobre - Tappa a Siderno de “Le giornate insieme a te per l’ambiente” di McDonald’s, con il patrocinio del Comune di Siderno.

Un’iniziativa nazionale di McDonald’s, in collaborazione con FISE Assoambiente e Utilitalia, aperta a tutti con l’obiettivo di riqualificare parchi, strade, spiagge e piazze dei comuni italiani, contrastando gli effetti dell’abbandono dei rifiuti.

L’iniziativa di McDonald’s è dedicata alla lotta al fenomeno del littering, ovvero l’abbandono di rifiuti nell’ambiente, patrocinata dal Comune, con il supporto e la partecipazione all’evento di numerose associazioni benefiche quali Comma Tre, Centro di assistenza e di formazione cristiana Emmaus, Recosol - Rete delle comunità solidali, Corpo Italiano di Soccorso dell'Ordine di Malta e Banco Alimentare della Calabria Onlus.

L’appuntamento, per chiunque voglia dare il proprio contributo, è alle ore 9.00 in piazza Vittorio Veneto. L’attività di riqualifica interesserà la piazza stessa, le aree limitrofe di Contrada Lamia e alcune aree del Corso Garibaldi.

Il fenomeno del littering - che crea disagi sia a livello di decoro urbano che di inquinamento ambientale – è sempre più attuale, acuito anche dall’aumento dei consumi take-away. Gettare un rifiuto a terra significa immettere nell’ambiente un oggetto che vi rimarrà dai 3 mesi, se di carta, a un secolo, se di plastica[1]; tempistiche importanti se si pensa che in Italia la plastica non raccolta raggiunge le 500.000 tonnellate ogni anno[2].  La maggiore densità di rifiuti abbandonati interessa le aree di condivisione delle comunità; le ultime indagini di Legalmente rivelano che nei parchi italiani si trovano 6 rifiuti per metro quadro[3], mentre nelle spiagge si parla di oltre 8 rifiuti ogni metro[4].

“Le giornate insieme a te per l’ambiente” si inseriscono in un percorso virtuoso verso la transizione ecologica che McDonald’s ha intrapreso ormai da diversi anni a partire dai suoi ristoranti, con un forte impegno in termini di Packaging e Waste & Recycling. Ne sono un esempio l’eliminazione della plastica monouso in favore di materiali più sostenibili, l’installazione di contenitori per la raccolta differenziata nelle sale e nei dehors, la collaborazione con Comieco per lo sviluppo di un nuovo sistema per garantire la riciclabilità del packaging in carta e la campagna di sensibilizzazione sulle corrette modalità di raccolta dei rifiuti rivolta ai consumatori dei ristoranti.

McDonald’s Italia . In Italia da 35 anni, McDonald’s conta oggi 640 ristoranti in tutto il Paese per un totale di 27.000 dipendenti che servono ogni giorno 1 milione di clienti. I ristoranti McDonald’s italiani sono gestiti per il 90% secondo la formula del franchising grazie a 140 imprenditori locali che testimoniano il radicamento del marchio al territorio. Anche nella scelta dei fornitori McDonald’s conferma la volontà di essere un marchio “locale”, con l’85% di fornitori che è rappresentato da aziende italiane o aziende che producono in Italia. Nel mondo McDonald’s è presente in oltre 100 Paesi con più di 38.000 ristoranti.

[1] APAT, 2006. I Quaderni della formazione ambientale: Rifiuti.

[2] Boucher, J., Billard, G., 2020. The Mediterranean: Mare plasticum. Gland, Switzerland: IUCN

[3] Legambiente, 2021. Indagine Park Litter 2021

[4] Legambiente, 2022. Indagine Beach Litter 2022 di Legambiente